«

»

Gen 25 2010

Nato in Egitto, un Canadese in Sicilia alla ricerca delle sue radici

Arnaldo Attallah

Arnaldo Salvatore Attallah, nato a Suez nel 1947, emigra dall’Egitto in Canada nel 1969. Dopo la laurea e la specializzazione, con un Master in ingegneria elettrotecnica ed elettronica a Montréal (Canada), Arnaldo inizia la sua carriera nel campo della ricerca applicata e allo sviluppo di prodotti elettronici per il controllo di sistemi soffisticati di riscaldamento e climatizzazione, per l’industria automobilistica e per l’industria del trattamento della polpa di cellulosa e della carta. Durante i suoi 40 anni di carriera, Arnaldo insegna come professore all’Università del Quebec a Montreal e in due Istituti Tecnici Industriali del Quebec e dell’Ontario.

Fin dalla sua infanzia in Egitto, Arnaldo ha sempre cercato di conoscere le sue radici siciliane, da quando cioè suo padre Salvatore ogni giovedì, prima di andare in ufficio a lavorare, lo portava per tutta la giornata da sua nonna Angelina Montalto. Durante quelle belle giornate di infanzia, sua nonna gli raccontava piccole storie del suo paese e questi ricordi rimarranno per sempre nella sua memoria.

Dopo cinquant’anni nell’oscurità, il momento arriva. Arnaldo cerca sul Internet informazioni sulla città di Palma di Montechiaro e… trova! Belle foto del paese, molte foto delle feste a Palma, video su YouTube e finalmente il sito del comune di Palma di Montechiaro. Avido di conoscienza sulle sue origini, Arnaldo si trova a leggere un messaggio del Sindaco, Rosario Gallo, che invita tutti i palmesi all’estero a scrivergli. Il momento del primo contatto è dunque arrivato

Arnaldo scrive una mail al Sindaco per chiedergli se conoscesse la famiglia Montalto di Palma di Montechiaro, più precisamente uno o più discendenti del fratello di sua nonna, un certo Rosario Montalto. La risposta fu stupefacente: “Suo cugino, il figlioccio di Rosario Montalto (fratello di sua nonna,) è il mio Assessore all’Istruzione pubblica. Il suo nome è Stefano Michele Montalto”. Da quel momento si spalanca una porta che da sempre era apparsa irrimediabilmente chiusa. Cominciano le comunicazioni via mail con Stefano, che subito si mette alla ricerca di notizie negli archivi della Chiesa Madre, dove trova l’atto di battesimo di sua nonna Angela Montalto e gliene invia una copia.

Ecco l’occasione per recarsi a Palma di Montechiaro a conoscere le propri radici. E non solo: poiché nel 1992 Arnaldo aveva perso la cittadinanza italiana in quanto diventato cittadino canadese, ecco anche l’occasione per il riacquisto della cittadinanza italiana.

Il 22 ottobre del 2009 Arnaldo arriva a Palma di Montechiaro. Stefano lo presenta a suo cugino Ignazio Montalto e, da quel momento, i due cugini estendono le presentazioni alla grande discendenza di suo bisnonno, Salvatore Montalto, padre di sua nonna Angela, presentazioni culminate con la cena organizzata con successo da Ignazio e Stefano per riunire tutti i familiari in onore del cugino ritrovato.

Come tutto cominciò

La nonna di Arnaldo, Angela Montalto, naque a Palma di Montechiaro il 20 settembre del 1890 da padre Salvatore Montalto e madre Angela Giganti, che ebbero anche altri 5 figli: Rosario, Anna, Marietta, Francesca e Calogero.

Già prima della prima guerra mondiale, la situazione economica a Palma si deteriorava. Angela e i suoi fratelli e sorelle partirono tutti per l’Egitto, in cerca di una vita migliore. Dopo la prima guerra mondiale, la famiglia ritornò a Palma di Montechiaro, ma Angela, Francesca e Calogero scelsero di rimanere in Egitto. Qualche anno più tardi, Francesca si sposò con un militare francese e andarono stabilirsi in Francia; Calogero rimase al Cairo (Choubra) per diversi anni. Angela si sposò con un egiziano di origine libanese, Antoine Attallah, e da questa unione naquero a Suez quattro figli: Salvatore (padre di Arnaldo), Georges, Emily e Pierre.

La nonna Angelina si recava spesso a Palma di Montechiaro per fare visita ai suoi parenti, fratelli e sorelle. Per la sua sorella prediletta, Marietta Montalto-Cantavenera, Angela fu anche madrina di due dei suoi figli, tra cui Calogero Cantavenera ora ultraottantenne e residente a Palma di Montechiaro.

Durante il suo soggiorno di 5 settimane a Palma di Montechiaro, Arnaldo raccoglie tutte le informazioni genealogiche sia della famiglia Montalto, sia delle famiglie Cantavenera, Inguanta e Bernier, tutte aventi come capostipite Don Salvatore Montalto, coniugato con Donna Angela Giganti, per la realizzazione dell’albero genealogico della famiglia MONTALTO-GIGANTI.

E oggi …

… finalmente, il 29 dicembre del 2009 il Sindaco di Palma di Montechiaro ha consegnato ufficialmente ad Arnaldo Attallah il certificato di cittadinanza italiana.

Arnaldo Attallah ringrazia il Signor Sindaco Rosario Gallo, il Comune di Palma di Montechiaro e tutti i suoi familiari di Palma di Montechiaro e di Agrigento per la loro cordiale accoglienza; in particolare i suoi cugini Stefano Montalto ed Ignazio Montalto, che lo hanno seguito ed aiutato nella sua “avventura” palmese. 

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>